Alone in the dark

Ci sono notti in cui i pensieri martellanti non fanno prender sonno

Notti passate a rigirarmi tra le coperte, cercando di trovare nei sogni ristoro e felicità

Ma improvvisamente capita che il cervello non ha voglia di spegnersi

Rimane acceso, a ricordarmi che sono ancora qui

Ancora in balia di situazioni apparentemente irrisolvibili…

maledetta notte fatta di pensieri…

albero_buio_luce.jpg

 

Ricorda quasi un po’ tristemente la solitudine che sento… che ora comincio ad accettare

Sì, infondo stare da soli non è il “massimo”

Ma nemmeno il “peggio”, diciamo una via di mezzo.

Più il tempo passa, più mi rendo conto che affidandomi agli altri

Raccolgo solo delusioni…

Lo so, sono riflessioni un po’ macabre

ma sento di esser più consapevole

conosco i miei limiti

quello che posso dare.

Quello che dono sembra sempre poco…

Ma perché?

Forse perché quello che ricevo non mi soddisfa?

Non mi fa sentire appagata?

ma… ma… ci sono tanti ma

in questa notte, le domande sono tante

quando ogni rumore viene amplificato all’infinito

anche il cuore… batte forte, e mi chiedo come non senta nessuno il suo rumore…

in questa notte buia, sento il calore delle lacrime

okkio-e-lacrime.jpg

stupidi pensieri e stupidi sentimentalismi…

già, mi accorgo solo ora, o solo in certe occasioni di quanto sia fragile ed emotiva

uno dei miei punti deboli e forti allo stesso tempo

alle volte ho l’istinto irrefrenabile di sopprimermi

sopprimere tutta quella voglia d’amare, d’affetto,

voglia di essere una donna felice…

alle volte vorrei far a meno della mia parte amorosa e affettiva

crea un sacco di problemi anche se sembra che qualcuno ogni tanto l’apprezzi

ha sbalzi tra depressione di scarso livello e depressione profonda

al punto tale che mi fa venir voglia di chiudermi in me stessa

anche oggi, mi sembra di esser un intricato labirinto

 

 

17_villa_pisani_labirinto.jpg

e di esternare sentimenti, emozioni, e pensieri a caso

in modo disordinato

così come vengono…un intricato labirinto, che nessuna osa percorrere

un intesa matassa di fili e nodi aggrovigliati, che per paura non vengono sciolti

ed io… mi sento incapace, mi sento inerte e indifesa

debole e inutile.

Non ho nessuno a proteggermi…

mi sento sola, e forse ho solo me stessa.

Perché è così buio?

Quando vedrò la luce?

Allora sarà questa oscurità a proteggermi

Sarà questo freddo ad avvolgermi

Mentre aspetto lo scoccare della mezzanotte

Che arriva piano… mentre aspetta l’alba

E la luce che piano rischiara il buio che mi circonda

Che gentilmente bussa ai miei occhi…

Un nuovo giorno inizia…

403041603da56de1.jpg

 

Alone in the darkultima modifica: 2009-01-09T19:53:48+00:00da odette14
Reposta per primo quest’articolo

31 pensieri su “Alone in the dark

  1. …… fragile ed emotiva …………
    inizio da qui … prendo spunto … da ciò che hai scritto …
    e inizio dicendoti che non sono tue debolezze sono in realtà una parte che ti contraddistingue, a volte ciò che noi vediamo debolezze possono essere in realtà la nostra forza … tu non sei fragile … sei semplicemente sensibile e meravigliosamente emotiva, sei una donna con tanto sentimento e tanta dolcezza .. e non sei sola … chi ti conosce può solo volerti bene … io ti ho conosciuta al di là di questo palco … ti ho conosciuta dietro le quinte e posso dire quanto sei Grande d’animo …
    la distanza è solo dettata dallo spazio ma non ci allontana, sei un’amica con la quale ci si arricchisce, sedersi con te a chiaccherare è quanto di più bello si possa condividere … quel cuore che tanto rumore fa di notte … è un cuore grande … ci sono periodi nella vita in cui si ha lì’impressione che intorno a noi ci sia solo buio e si aspetta di intravvedere uno spiraglio di luce … chiudi gli occhi e cerca di immaginare che quel buio si trasformi in luce … devi crederci e vedrai Odette .. che il mondo è più bello di quel che credi … o meglio è più bello di quel che appare …
    Ho imparato nel tempo a voler volare … ho perseverato perchè questo si compisse e solo quando ci ho creduto veramente, è successo …. cerca, persevera e vadrai che quando meno te l’aspetti ci sarà un giorno che quella luce che ora non vedi era meno lontana di quel che pensavi … sono certa … sono sicura che è così …
    e con questo mio desiderio per te … ti aspetto …
    Un grosso grosso baciotto

  2. Ci sono notti in cui i pensieri martellanti non fanno prendere sonno… il cervello non ha voglia di spegnersi…
    sono momenti che prima o poi viviamo un pò tutti…
    non lasciarti schiacciare perchè è proprio adesso che devi tirar fuori tutta la tua forza e reagire… (e non dirmi che non sei forte tanto non è vero!)
    così potrai intravedere subito spiragli di luce da illuminare quel buio che pervade la tua giornata…
    Tu, cara Odette non sei buio…
    non sei pensieri martellanti
    non sei solitudine…
    tu sei luce…
    gioia, serenità …
    anima dal cuore grande!
    Ma ti chiedo di non chiuderti mai!
    nel nostro mondo ci sono tanti amici (io così li ritengo)…
    parla pure con chi vuoi o con chi hai legato di più..
    l’importante è non chiudersi mai…
    un abbraccio mieleinfuso

  3. bè ringrazia da parte mia la tua attenzione, che si è rivolta per un’attimo, sui miei commenti!! in ogni modo, come puoi dirmi che quello che scrivi “sembra poco”? perchè se è così allora quello che dico io è il nulla (il che può essere, augurandomi di no) hehe buona giornata ci si sente mi raccomando!

  4. Ressurrezione

    Quando pesano le tue palpebre
    al giungere del sonno
    e i tuoi pensieri s’annullano
    nel torpore
    che rallenta il cammino,
    distendi stanchezze
    al riposo della notte.
    E tra le ombre
    che la luna allunga
    fredde
    nella carezza della sua mano
    ti scuote un brivido di morte.
    Il tuo risveglio
    stropiccia le ciglia
    al vellicare rosato
    di un’alba viva
    e lo stupore dei risorti pensieri
    porta il sapore
    di resurrezione.

    Dal mio romanzo La favola di Iacopo

    pppp

  5. Vedi, un aspetto positivo del blog è che se tu vai un po’ in giro e leggi, ritrovi spesso un po’ di te nei pensieri degli altri. Allora tu rifletti e ti accorgi che non sei tu ad essere complicata, ma la vita stessa, che non sei tu sola a soffrire di solitudine, ma anzi questo è il luogo dove si incontarno molte solitudini. E poi, come diceva il poeta, “ognuno sta solo sul cuor della terra…”E dunque, su, forza. Ci sono notti in cui non si riposa, ma c’è sempre un’alba. C’è sempre…

  6. il fatto è che ormai sono anni che faccio il presepe per sentire almeno un minimo di festivita, da natale passando per capodanno e befana, in genere passano e non me ne accorgo… ma va bè va così … intanto ho messo via le statuine per il prossimo anno

  7. Ciao Odette … ero venuta a trovarti nella speranza di trovarti … pian pian … sembra che lo stato d’animo degli scorsi giorni mi stia un pò lasciando … ora va meglio … tu come stai??
    Ti lascio il mio abbraccio e ti aspetto sempre.

  8. Ciao Odette…
    Leggerti così mi atterrisce.
    Mi ricorda momenti bui della mia adolescenza.
    Passano i giorni e ti senti lontano da quella luce di cui parli.
    Tanti anni fa mancavano possibilità come quelle di oggi. Non esistevano situazioni come lo è oggi l’opportunità di confortarsi anche attraverso un blog.
    La solitudine era solitudine, te, con te stesso, e basta. E quante di quelle notti di cui parli. Se ti dovessi dire come a un certo punto ho rivisto la luce non sarei proprio in grado di raccontarlo, so solo che è arrivata, è arrivata quasi senza rendermene conto. Forse già la luce sta muovendosi intorno a te pronta a raggiungerti con i suoi raggi. Prova a cercare bene, non puoi essere davvero al buio, non può essere. la luce è l’unica energia che mantiene da miliardi di anni in vita l’universo, deve essercene un pochino anche per te, è sicuro che c’è.
    Le tue emozioni si vedono, non sono al buio, le tue parole si leggono, non sono al buio…
    Odette, non sei al buio..
    Coraggio…
    Ti lascio un abbraccio che devi poter vedere…
    Mi raccomando..eh?
    forza…
    Abbi una serena notte.
    Qui ci sono amici che ti vogliono un mondo di bene..

  9. Davanti a quel labirinto ci sei tu. Puoi decidere di fermarti o di attraversarlo. Spetta a te cara Odette, perchè appena varcherai i primi ostacoli ti accorgerai che poi così sola non lo sei. Ma il primo passo, quello più difficile e duro spetta a te, perchè chiunque ti può dire che oltre c’è la luce, ma sei tu che dovrai crederci. Credere soprattutto in te stessa, perchè sei ed esisti. Non guardare gli altri, non ascoltare i pensieri cupi che si insinuano nella notte: hanno strada facile durante le ore buie, ma poi appena arriva il primo raggio scappano impaurite. Tu non scappare, credi in te. Un forte abbraccio di quelli grandi

  10. Ci sono momenti nella vita.

    .proprio come ora

    che l’unico desiderio è

    spegnere ogni rumore e

    guardare il nulla,

    lasciare che le lacrime cadano

    senza doversi guardare

    dal resto del mondo

    un abbraccio

    e il mio….

    (`’•.¸(`’•.¸*♥*¸.•’´)¸.•’´)
    ´¨`♥… BacioFata…♥´¨`
    (¸.•’´(¸.•’´*♥*`’•.¸)`’•.¸)

  11. Buonasera Odette! Io per natura sono solitaria, quindi non leggo niente di nuovo nel tuo post. Tra l’altro ti dico da “egoista” che sono, che a me piace un sacco stare per i fatti miei. Forse perchè fin da piccola giocavo da sola anche a scuola. All’inizio fa male credimi l’indifferenza degli altri, ma poi ci si abitua. E ora, da quando sono mamma di una bimba che non sta mai zitta, in alcuni momenti lo cerco ancora, un posto dove starmene tranquilla, ma ogni luogo ormai è pieno della mia cucciola. Quindi, ci si ressegna ancora e s’impara a stare di nuovo con gli altri, senza mai dimenticare le origini selvatiche, quelle restano comunque. Bacio grande, buona notte Cla^^

  12. Rubo le parole a Cremonini: Domani sarà un giorno migliore, vedrai… Se lo vuoi, domani sarà un giorno migliore vedrai!
    In ogni caso è solo un brutto momento, niente di preoccupante, l’occasione giusta per farsi qualche anticorpo in più, quasi un vaccino, per non soffrire più queste malattie del cuore in seguito… E già il fatto di scrivere e scrivere così significa che il vaccino sta avendo lentamente effetto 😉
    bye

  13. forse si
    una parentesi vecchio stile perchè cambiare significa crescere ma non modificarsi dentro
    sarò sempre anche quella
    e questa nuova
    e anche tu
    quando fra flutti e scogli
    riuscirai a trovare la via per tornare a riva
    sarai cresciuta ma non modificata
    un abbraccio grande odette
    ma grande davvero

  14. E’ vero latito……sono immersa dalla RABBIOSA depressione. Non chiedermi i motivi. Non li riesco a tracciare. So solo che mi sento una tigre in gabbia…. un animale prigioniero di un posto che non sente suo. Tutto attorno mi delude e mi fa cerscere dentro una voglia estrema di ribellione….

    ti abbraccio forte
    Morghy

  15. Ciao Odette, che gioia ritrovare le tue parole da me … io ho lasciato qualcosa per te nella tua casella di posta … ma con tutti i problemi che ci sono ultimamente mi viene il dubbio che tu non abbia ricevuto il mio messaggio se così fosse dimmelo …. dobbiamo farci una delle nostre chiaccherate … ora è da tempo che non ci troviamo per il nostro the … e mi manchi …. un bacione …. grosso … ti aspetto ….

  16. Buon giorno Odette ti trovo ancora addormentata, svegliati che il sole è alto nel cielo e la luna è tramontata con la sua malinconia. L’nverno sta passando e tra non molto sarà primavera e tu rifiorirai di nuovi profumi.
    Ti aspetto sulle rive del tuo stagno, non mancare.
    pppp

  17. “Più il tempo passa, più mi rendo conto che affidandomi agli altri

    Raccolgo solo delusioni…”

    Perché forse non si riesce a dare ciò che si ha..
    pur avendo

    Perché spesso sfuggiamo a noi stessi…
    per paura,
    per fantasmi che si aggirano senza sosta nella mente…

    Perché per comprendere le cose
    occorre averle già dentro

    E soltanto allora.. c’è una risposta
    Come cristalli che vibrano alla stessa e unica frequenza..

    [Bella e intensa.. la musica.. oltre le parole]

    In un passaggio casuale…

    Una buona notte

    Massimo

Lascia un commento